Siti e Portali
Portali Tematici
Prestiti
Mercatini di Natale
Siti.it
Dove.it
Compro.it
Meteo - Previsioni del tempo .com
Comuni Italiani
Food.it
Passatempi
Calcio Italiano
Scegli la regione
Scegli la provincia
Ricerca (facoltativa) per nome / indirizzo / località
© Publinord
Benvenuto! Sei il visitatore n° 17703

Per secoli le donne hanno lavato abiti e biancheria in torrenti d'acqua strofinandoli con cenere, sapone ed anche pietre nel tentativo di rimuovere lo sporco.
Ricordare la fatica fisica insita in questo lavoro appare superfluo, così come ricordare l'importanza dell'invenzione della lavatrice, uno degli elettrodomestici che ha trasformato la condizione delle donne dando anch'essa un contributo alla parità tra i sessi. Le prime lavatrici risalgono alla fine del Settecento, frutto dell'inventiva di diversi uomini che parteciparono alla creazione e al miglioramento dell'elettrodomestico prefezionatosi fino a diventare la lavatrice veloce ed affidabile che conosciamo oggi. Un'antenata della lavatrice è la macchina ideata da Jacob Christian Scha ffern nel 1776, seguita un secolo più tardi da quella ideata e messa in produzione dall'imprenditorre statunitense William Blackstone.
Si trattava di lavatrici in legno ispirate ai movimenti manuali delle donne che cercavano di riprodurre mentre erano mosse manualmente, dal momento che per vedere la prima lavatrice elettrica bisogna attendere il Novecento. Nel 1908 Alva John Fisher ideò, infatti, la lavatrice elettrica, invenzione perfezionata negli Anni Trenta con l'isolamento del motore volto ad impedire i corti circuiti purtroppo non infrequenti in precedenza. L'evoluzione non si è fortunamente arrestata ed ogni anno escono modelli di lavatrici sempre più sofisticate, attente al risparmio energetico e tecnologiche, come le lavatrici dotate di asciugabiancheria e quelle azionabili a distanza.

Publinord srl - Bologna - P.I. 03072200375 - REA BO 262516